RANZEL X KENDRICK – Texas Cactus

Ranzel-X-Kendrick-Seguin-Son-of-a-Gun-3[1667]

RANZEL X KENDRICK
TEXAS CACTUS
Autoprodotto 2019

Cantautore texano di area folk/country, Ranzel è cresciuto imparando il mestiere dallo zio Roger Miller, artista country vincitore di numerosi Grammy. Dopo avere vissuto in Tennessee, Colorado, California, Maryland e Costa Rica è tornato in Texas, stabilendosi nella zona di San Antonio, dove ha preso sul serio l’attività musicale che fino ad allora aveva svolto in modo irregolare. Ha esordito con Texas Paintbrush, seguito da Texas Sagebrush, per chiudere con Texas Cactus una trilogia texana. Recentemente ha pubblicato un ep di sei brani più vicino al rock blues con il nome Snafu By Alias Wayne, staccandosi in parte dalle atmosfere dei dischi precedenti.
Tornando all’ultimo capitolo della trilogia, Ranzel è accompagnato da un folto gruppo di amici e session men tra i quali Warren Hood al violino e mandolino (Waybacks, Bodeans), Ron Flynt al basso (20/20) nonché ingegnere del suono e Matt Hubbard all’armonica (7 Walkers).
Il primo singolo Sequin Son-of-a-Gun apre il dischetto in modo rilassato e sciolto, segnato da un violino country delizioso e da un cantato flemmatico, seguito dalla morbida ballata Waltz Away With My Heart e dall’apprezzabile cover di Crazy Love di Van Morrison che mantiene la dolcezza dell’originale sia nell’arrangiamento che nell’interpretazione vocale, con un pizzico di influenza southern soul in più. Nel prosieguo spiccano l’intensa Wayfarer impreziosita da una raffinata chitarra, lo strumentale Baptised in Butterflies e l’acustica Ada’s Farm con armonica e dobro in primo piano, mentre altri brani come Everybody Get Together, la title track e Come What May appaiono troppo esili per lasciare traccia.

Tags:

Lascia un commento