SKINNY DICK – Palace Waiting

skinny

SKINNY DYCK
PALACE WAITING
Sound Asleep 2022

Cantautore canadese di Lethbridge nello stato dell’Alberta, Skinny ha le radici nella musica country degli anni ’60, con un suono che accoppia una chitarra twangy con arrangiamenti piuttosto minimali. Palace Waiting è il suo nuovo EP a due anni dall’album Get To Know Lonesome del 2020, comprendente otto brani tutti autografi ad eccezione di una briosa ripresa di Be a Little Quieter di Porter Wagoner. Registrato in parte nella sua città e in parte in Texas nei Fort Horton Studios con la produzione di Billy Horton (Charley Crockett) conferma le sue scelte musicali tra retro-country, western swing e country-folk più austero.
L’immagine di Skinny è più da camionista con il cappellino da baseball che da cantante country, ma la voce è perfetta per questo genere musicale, solida e profonda come si può evincere dalla melodica Hey Who’s Counting? che apre il dischetto. Se Cutting Off All Ties è una ballata malinconica di impronta tradizionale come Ripe There On The Vine, Jackson Hole incrocia country e pop mentre In On The Upswing (accompaganata da un video delizioso) alterna una pedal steel incantevole e una chitarra twangy con un pizzico di malinconia. Tv Blue, uscita anche come singolo insieme al brano precedente, ha una melodia accattivante che non se ne vuole andare, No Power Over Me che chiude il mini-album come bonus track sembra uscire da un archivio dei sixties, con un briciolo di modernità.
Con Palace Waiting questo cantautore si dimostre abile sia vocalmente che come chitarrista, con la consapevolezza di offrire un repertorio fortemente ancorato al glorioso passato di un genere che anche in Canada è ancora molto popolare.

Paolo Baiotti

Tags:

Lascia un commento