A.K & THE BROTHERHOOD – Oh Sedona!

AK_CD[327]

A.K & THE BROTHERHOOD
OH SEDONA!
Paraply Records 2020

Dopo The Outlaw American Session, esordio del 2017, ritorna A.K accompagnato da The Brotherhood con il secondo album. Se non avessi letto le note di copertina avrei scambiato questo gruppo svedese, creatura di Alo Karlsson, cantante e chitarrista di Vaxjo, per una formazione della West Coast! Il suono è americano, in equilibrio tra roots rock e country, ennesima prova dell’amore di molti nordici nei confronti di questo tipo di sonorità. Alo è veramente bravo, sia come compositore che come cantante; inevitabilmente derivativo, ma con una personalità distinta e una capacità di arrangiare con gusto. Nel 2017 si sono aggiudicati la Swedish Country Music Championship; dopo tre anni pubblicano Oh Sedona! diviso in tre Ep nella versione digitale su Spotify, unito in vinile e cd. Se la scorrevole California Free Bird ricorda gli Eagles, la ballata pianistica For The Long Run inserisce una slide alla David Lindley e il violino di Martin Bjorklund, valorizzando la voce calda e profonda di Karlsson. Tracce country più leggere come (Livin’ On) Tupelo Time e la scanzonata Sweet Miranda si alternano a ballate come la malinconica Big City Sidewalks (duetto con la cantante Sofia Loell) e Guiding Light, al pop-rock di Miles And Memories e della melodica Halfway To Anywhere e al country corale e divertente di Like The Devil Reads The Bible. La capacità di Alo di scrivere melodie accattivanti è ribadita da Where All The Dreams Go che ricorda gli Outlaws più vicini al country e dalla lenta Broken Rainbow in cui il violino riafferma il suo ruolo primario nell’assetto strumentale della band insieme alle chitarre di Johan Glassner, elemento fondatore della Brotherhood con il batterista Daniel Uhlas.

Tags:

Lascia un commento